La trionfante estate del Dottor Martinez

By
Updated: agosto 23, 2018
hrc-monza-julian-martinez-palarovagnati

Talmente innamorato dell’hockey, da non fermarsi mai. Questo è Julian Martinez che per il terzo anno vestirà la casacca dell’HRC Monza, dopo aver trascorso un’estate intensa e ricca di grandi soddisfazioni.

L’ultima, in termini cronologici, è giunta sabato scorso, quando vestendo i colori rojoamarilla del Murialdo, ha sconfitto 3-1 il Concepcion di San Juan, conquistando il titolo di campione sudamericano.

Come spesso accade per gli argentini, nel corso della pausa estiva italiana – in sudamerica la stagione è invernale, l’opposto di quella europea – giocano con i club di San Juan e Mendoza. Martinez ha deciso, i perfetta armonia con la dirigenza del Club brianzolo, di occupare la lunga pausa italiana mantenendosi in attività con il Hockey Patin Murialdo di Mendoza “Abbiamo giocato il campionato argentino – esordisce un soddisfatto Martinez – dove ci siamo classificati al terzo posto, strappando il pass per il Campionato sudamericano, disputato in Brasile, dove abbiamo potuto recarci solo grazie all’enorme sforzo dei dirigenti del Murialdo. Ed è andato tutto molto bene. In semifinale abbiamo battuto 4-2 il Talleres e poi in finale il Concepcion di David Paez e del Taco Raed. Ed è stata davvero un’enorme soddisfazione”. Per Julian, però, non si tratta del primo trionfo “Questo è il terzo successo. Gli altri li ho ottenuti vestendo la casacca del Petroleros nel 2008 e 2013”.

L’estate di Julian si è arricchita con ben altre emozioni. Prima il matrimonio del fratello Lucas, poi una sospirata laurea, raggiunta dopo un lungo percorso “Mi sono laureato Ingegnere Agronomo – ci racconta Julian -, impiegando molti anni, perché contestualmente ho sempre giocato ad hockey, concludendo così un cammino universitario iniziato nel 2008. Nel mezzo ci sono state le stagioni a Basilea e a Monza oltre ad un paio di annate a San Juan, che non è propriamente dietro l’angolo. Ora sono contentissimo di essermi finalmente laureato!”.

Da oggi la testa va al Monza “Arriverò il 5 settembre, ma ora mi voglio riposare perché già dal raduno voglio iniziare nel migliore dei modi – afferma un Martinez carico a molla -. Sono felicissimo di essere rimasto, anche perché non mi vedrei con un’altra squadra. I dirigenti, i ragazzi, il gruppo…no, non immagino un posto dove io possa stare meglio”. Negli ultimi anni Monza ha saputo costruirsi una forte identità positiva “Esattamente. E giocare qui è un piacere: potremo solo andare bene, perché gioco con ragazzi che vogliono crescere, che hanno tanta voglia di migliorarsi e il è gruppo veramente unito e coeso. Siamo tutti bravi ragazzi, e questo è un aspetto fondamentale per fare bene”.

Ultimo quesito, un classico “dove potrà arrivare questo Teamservicecar?” “Io penso che l’obiettivo playoff sia realizzabile, così come entrare nelle prime 8 che andranno alla Coppa Italia. Abbiamo tenuto più o meno la base dello scorso anno ed è già tantissimo. Così iniziamo molto bene e penso che possiamo levarci grandi soddisfazioni. Non abbiamo più Pedro Batista e Filippo Zambon e un giocatore esperto come Camporese, ma con Davide Nadini e Pol Franci abbiamo acquisito tante soluzioni offensive. E il catalano ha grandi qualità: vedrete che si parlerà di lui”, parola del Dottor Julian Martinez.

Paolo Virdi

You must be logged in to post a comment Login