Dopo un quarto di secolo Monza riabbraccia l’Eurolega

By
Updated: novembre 16, 2018
hrc-monza-eurolega-2018-2019

Domani sera, dopo 25 lunghi anni, Monza torna a vivere le emozioni dell’Eurolega, la cara vecchia “Coppa dei Campioni”, trofeo in cui le progenitrici Hockey Club e Roller hanno scritto pagine importanti, disputando anche tre amare finali. L’avversario sarà il Noia Freixenet, storico club catalano, che annovera un mix di esperienza e giovani talenti, un ostacolo da abbattere per tentare di continuare a mantenere vivo il sogno europeo.

Questa è la seconda giornata del gruppo D, che comprende anche Montreux e Benfica (le prime due qualificate andranno ai quarti). Nell’esordio, in casa del Benfica, la giovane squadra di Colamaria pur perdendo di misura (3-1), ha mostrato una notevole capacità di adattamento a ritmi elevati, resistendo all’intensità imposta per 50 minuti dai lusitani. La stessa prova andrà mostrata contro il Noia, sfida in cui potrebbe pesare la quasi certa assenza di Marc Ollé, fermo ai box per un infortunio alla spalla. Il catalano, “metronomo” del Teamservicecar, non si è allenato per tutta la settimana e un suo impiego appare alquanto improbabile.

Noia, una grande di Spagna

Il Noia è una squadra che ha fatto la storia dell’hockey spagnolo, con un curriculum che risplende nel panorama hockeistico continentale.

Affiancato da sempre dal binomio con lo sponsor Freixenet, il club ha sede a San Sadurnì D’Anoia, la capitale del “cava”, lo spumante prodotto sulle colline della Catalunya, a circa 50 chilometri da Barcellona. Nel piccolo paese di quasi 13 mila abitanti l’hockey è una religione, e il Pavelló Olímpic de l’Ateneu Agrícola in passato ha vissuto momenti gloriosi. Nato nel 1951, il Noia ha praticamente sempre disputato la massima categoria, ed oggi fa parte, nonostante gli alti e bassi, dello zoccolo duro dell’hockey spagnolo, un ristretto gruppo di club che vede a capo il Barcellona e a cui prendono parte di diritto il Liceo La Coruna, il Reus Deporitu, il Vic e l’Igualada.

Anni gloriosi

Il Noia ha vissuto il suo periodo più glorioso durante la fine degli anni ’90, quando, dal 1987 al 1990, prese parte a 4 finali europee consecutive, conquistando una Coppa dei Campioni, una Coppa delle Coppe e vincendo anche il campionato spagnolo (’89). La bacheca dell’Ateneu è stata poi arricchita dalle Coppe CERS conquistate nel 1998 e nel 2014, quest’ultima contro ogni pronostico, vinta violando il parquet di Forte dei Marmi, beffando il Breganze con un gol a fil di sirena. In ordine temporale, l’ultimo titolo risale al 2014/15, con la Coppa Continentale strappata al Barcellona ai tiri di rigore.

Il roster

Rispetto al 4° posto ottenuto nella passata stagione il Noia ha modificato la rosa per 7/10. Persi di Arnau Xaus, Nil Roca (al Barcellona) e Martí Casas (Forte dei Marmi), gli innesti hanno riguardato il 32enne Edu Fernandez, l’ex CGC Viareggio Xavi Costa e il giovane Marc Grau.

Il Noia è una formazione esperta, con molti giocatori che possono vantare battaglie sui campi di mezza Europa. In porta troviamo Xus Fernandez, ex numero 1 del Vendrell, davanti a lui una rosa di giocatori navigati. Da Edu Fernandez, che vanta anche un passato in Francia, al La Vendenne a Xavi Costa, ben conosciuto per i suoi trascorsi in Italia. L’unico straniero, inteso come “non catalano” è un giocatore angolano, Humberto Mendes, un mix di potenza e dinamismo, mentre danno qualità Sergi Llorca, gioiellino in prestito dal Barcellona, Sergi Aragones, anch’esso proveniente dalla cantera blaugrana e il promettente Marc Grau, “pichichi” della squadra nella scorsa stagione con 22 reti.

Il tecnico è Pere Varias, che ha iniziato il mestiere di allenatore sedendo sul banquillo di Calafell e Vic, prima di ritornare al Noia, club con cui ha disputato gran parte della sua carriera.

Teamservicecar HRC Monza – Noia Freixenet

Si gioca al PalaRovagnati, fischio d’inizio alle 20.45, arbitrano i portoghesi Peixoto e Guillherme. Il match sarà visibile in web streaming su cerh-rinkhockeytv e verrà trasmesso via radio su www.youngradio.it. Ingresso € 10, omaggio per i ragazzi fino a 14 anni.

Collaborazione hockey – calcio: se sei abbonato al Monza 1912 o vai al Brianteo, entri gratis all’hockey! Per info clicca qui

Clicca qui per guardare le interviste ai protagonisti sul nostro canale ufficiale di Youtube in vista degli imminenti match.

You must be logged in to post a comment Login